Chia Sardinia Triathlon

Giorni
:
Ore
:
Minuti
:
Secondi

Il triathlon a Chia sul percorso più bello del mondo, parola di Jan Frodeno, il totem della triplice.

Nel 2019 si ampliano le formule di gara: allo Sprint e al Medio si aggiunge l’Olimpico. Ci sarà anche la Relay per chi ama gareggiare in squadra.
Un festival del triathlon sulla costa del Sud Sardegna.
Le acque, la costa e le strade della baia di Chia saranno sportivamente invase da triatleti da tutto il mondo.
Tutti i percorsi sono perfettamente segnalati: per gli atleti di tutti i livelli sicurezza al primo posto e focus sulla performance.

Per questa nuova edizione la gara si presenta con un rinnovato layout della zona cambio, più capiente e più comoda vicina ai servizi e ai parcheggi.

I percorsi sono così sviluppati:

Nuoto: 750mt, 1.500mt e 1.900mt rispettivamente per Triathlon Sprint, Olimpico e Medio con partenza e fine frazione in comune, selezionati da boe di colorazione differente tutte nell’incantevole specchio d’acqua antistante Su Giudeu, l’isoletta nel mare blu di Chia.

Bici: tutti e tre i percorsi hanno il primo e l’ultimo settore in comune, sono da effettuarsi su giro unico e per tutti e tre vale la regola del no-draft: uno standard nel medio e nell’olimpico ma una novità assoluta nello sprint. Un’occasione, quest’ultima per i più giovani e per i neofiti di assaporare l’essenza del triathlon come prova individuale, un ottimo test per per chi prepara prove senza scia (es. Campionati Italiani) o prove crono TTT. Le tre gare a cronometro, inoltre, consentiranno una migliore gestione del rispetto della regola “no draft” da parte della giuria. I percorsi si aprono su panorami e paesaggi naturalisticamente eccezionali, da Tuerredda a Porto Teulada per arrivare fino a Porto Pino.

Corsa: confermato il percorso 2018 che si articola su 4 giri a bastone sull’unico tratto pianeggiante di fronte al Chia Laguna Resort. Qui si è meno vicini alla costa ma, in compenso, si corre lungo oasi naturali e lagune popolate di fenicotteri rosa. Come per le scorse edizioni, un solo giro per la gara sprint mentre, l’unica effettiva novità riguarderà la frazione a completamento della distanza olimpica che prevederà 2 giri da 5 km.